Tel: 0974907010 | Mail:info@hydraclub.com

Ausflüge

Hotel Hydra Club bietet seinen Kunden zahlreiche Möglichkeiten für Ausflüge, ob sie sport-naturalistisch oder kulturell sind.

Das erste Konglomerat von Fällen, die heute die Marina von Casal Velino, wo sich unsere Struktur befindet, machen, wurde um das Jahr 1000 geboren, um die Ädikula, die dem Apostel Matthäus geweiht ist, dessen Überreste hier genau ausgewählt wurden, zwei nur wenige Schritte von der archäologischen Stätte von Elea-Velia entfernt, Unesco-Erbe. Von den Überresten des Heiligen, die von der Gemeinde Casal Velino für den Prinzen von Salerno abgezogen wurden, bleibt Gisulfo, heute im Dom der Stadt erhalten, eine eindrucksvolle Kirche, deren ursprüngliche Fundamente durch einen Glasboden sichtbar sind.

Casal Velino, Blaue Flagge auch für das Jahr 2016 ist eine grüne Oase des Nationalparks Cilento, Valdiano und Alburni: (1. Preis Riciclone Gemeinde 2013, für kleinere Gemeinden mit 5000 Einwohnern, 1. Preis Resa, für die Sammlung von Aluminium, Comune Fiorito 2013). Geprägt von dem preisgekrönten Meer eines der schönsten Abschnitte der Cilento-Küste, ideal für einen Wellness-Urlaub, eignet sich Casal Velino dank seiner strategischen Lage an der Küstenmitte für die Organisation interessanter Ausflüge zu den Basilianischen Zentren von Monte der Stern, den Mount Gelbison, mit dem berühmten Schrein modonnas gewidmet, die Besuche der außergewöhnlichen Dörfer von Castellabate, Pollica, Acciaroli und Pappeln, die Heimat der Mittelmeer-Diät, die nur 1 km ist. Interesse an anderen Orten von Interesse im Norden der Provinz: Paestum, Pompeji, Herculaneum und in Richtung Neapel. Im Süden, Pisciotta, Palinuro und Camerota, etwa 30 Minuten entfernt. Drei sehenswerte Ausflüge: das Certosa di San Lorenzo in Padula, die größten in Italien und die zweiten in Europa, Trekking auf dem Cervati, über zweitausend Meter, mit seinen Tälern von Orchideen und „verschluckt“, Schluchten von Wärme von Felitto.


Mare

Notevole rilievo assumono le immersioni subacquee nelle acque cristalline della fascia Costiera, possibili, avvalendosi del Centro Immersioni Elea Sub,presente presso l’hotel Hydra Club( Palinuro, Punta Licosa,Punta Infreschi, Acciaroli e Casal Velino)
Degne di nota sono le escursioni con imbarcazione lungo la costiera Cilentana con la visita alla nota località balneare di Capo Palinuro,(30 km) per visitare le meravigliose grotte: la Baia del Buondormire,l’isola del coniglio, lo scoglio del Monaco e l’Arco naturale nonché quelle dirette a Camerota per la visita dell’isola di Camerota, Cala Bianca, Monte di luna e la grotta degli Infreschi.


Sport e Natura

Molteplici sono i percorsi di trekking e ciclistici da poter effettuare nell’entroterra Cilentano al fine di ammirare le bellezze paesaggistiche e ambientali presenti sul territorio, tra i boschi di macchia mediterranea e scoprire la flora e la fauna locale.
Da Casal Velino al Monastero di Pollica ed Acciaroli, seguendo un sentiero che, tra panorami incantevoli conduce fino al al borgo di Celso e Pollica per poi giungere sino ad Acciaroli. Il sentiero è molto panoramico, di difficoltà media e durata di circa 3h e 30 min
Di notevole impatto naturalistico-ambientale risulta il percorso che conduce all’Oasi di Persano, fiore all’occhiello del WWF Italia.Estesa per 110 ettari, è l’ambiente ideale per la nidificazione e la sosta di molti uccelli acquatici.
Un altro sentiero percorribile è quello da Piaggine sino al fiume Sammaro e Roscigno Vecchia lungo percorsi caratterizzati da rapide, piccole cascate e pozze d’acqua cristalline, habitat del merlo acquaiuolo e della rara coda di cavallo acquatina.
L’antico borgo di Roscigno Vecchia, abbandonato dai suoi abitanti all’inizio del secolo, appare come il paese fantasma.Il sentiero è di difficoltà media e di durata di 4h e 30 min.
Ben noto e di bellezza notevole è il sentiero che da Novi Velia raggiunge la vetta del Monte Gelbison;tale sentiero era percorso dai pellegrini per salire al santuario della Madonna da cui è possibile ammirare, di fronte agli Alburni, il Monte Vivo e il Motola, la piramide rocciosa e il massiccio del Cervati, mentre dal lato opposto appare il Tirreno e la costa di Palinuro.
Difficoltà limitata, durata 3 h e 30 min.
Un bellissimo sentiero è quello che dalla bella S.Maria di Castellabate si segue la costa ammirando il golfo di Salerno per poi raggiungere Punta Licosa, con il suo isolotto in cui svetta il “faro bianco”, luogo leggendario legato all’antico mito delle sirene che, qui, cercarono di incantare Ulisse.
Difficoltà limitata;durata 3h e 30 min.


Cultura

Visita alla vicina area archeologica di Velia,(5 km)importantissimo sito della Magna Grecia, culla di una delle più grandi scuole filosofiche dell’antichità, che ebbe come suoi interpreti Parmenide e Zenone, e dove,fu costruita e si conserva la Porta Rosa,primo esempio Occidentale di architettura che sfrutta l’arco a tutto sesto.
A seguire, gli Scavi archeologici di Paestum e del Museo dell’antica città fondata dai Greci col nome di Poseidonia nel VI secolo a.C.
Da citare, inoltre, la città di Pompei, città sepolta a seguito dell’eruzione del Vesuvio del 24 agosto 79 d. con il suo sito archeologico più rinomato del mondo.
Da visitare, la città di Padula(70 km) con visita alla Certosa di S.Lorenzo, splendido esempio di architettura religiosa medievale che, di architettura con i suoi 50.000 mq di superficie è la più grande d’Italia, riconosciuta dall’UNESCO “patrimonio mondiale dell’Umanità”.
Note sono anche le “Grotte dell’Angelo” di Pertosa che si snodano per 2.500 mt in un ambiente surreale e suggestivo, fra gallerie, caverne e cunicoli tortuosi.L’origine risale a 35 milioni di anni fa e furono abitate già nell’età della pietra.
Non può mancare la visita all’incantevole Costiera Amalfitana,una delle più belle coste d’Italia, in cui primeggia la cittadina di Amalfi, con visita al Duomo; a seguire la bellezza di Ravello e Positano, mete turistiche la cui notorietà è mondiale.


Enogastronomia

Il Cilento possiede una straordinaria tradizione gastronomica, infatti le mense degli imperatori romani erano allietate dai prodotti provenienti da questa terra. Esso è la culla della “Dieta Mediterranea”,dichiarata Patrimonio intangibile dell’Umanità dal 2010.( Il termine è stato coniato da Angel Keys, il più grande esperto di nutrizione umana del Novecento)
I prodotti del Cilento,come ben noto, raggiungono le tavole di tutto il mondo.
Tra le ottime produzioni Cilentane si annoverano:
-La produzione dell’olio: derivato dalla coltura delle olive, frutto preziosissimo degli ulivi secolari del Cilento.
-I vini del Cilento: prodotti dalle più rinomate aziende vinicole Cilentane.
-La mozzarella di Bufala Campana: prodotta da uno specializzato caseificio della Piana del Sele dedito alla lavorazione e produzione della mozzarella di bufala campana e di altri latticini, quali la ricotta e il caciocavallo.
-I prodotti caseari: Caciocavallo e cacio ricotta prodotti dai caseifici locali
La soppressata di Gioi: particolare salume, famoso e richiestissimo fin dai tempi dei Borboni, prodotto in questo piccolo paesino dell’entroterra Cilentano.
-Il fico bianco del Cilento: Il fico secco è un frutto tipico della produzione Cilentana, può esser preparato in svariati modi: con ripieno di noci e mandorle, infilato in spiedini di legno o ricoperto di cioccolato.